»   Area Informativa / Newsletter / Anno 2009 / Newsletter n. 19/2009 / SCUDO FISCALE

SCUDO FISCALE
Lunedì 5 Ottobre 2009 - FONTE: Il Sole 24 Ore
Con le ultime correzioni approvate nei giorni scorsi al Senato, lo scudo fiscale ha trovato alcune importanti aperture sul fronte delle tutele penali. In particolare è esclusa la punibilità per molti reati tributari, ma non per l’emissione di fatture false e gli omessi versamenti. Viene escluso l’utilizzo dello scudo fiscale in sede di accertamento per dimostrare l’inattendibilità delle scritture contabili e quindi effettuare un accertamento induttivo quando l’imprenditore ha effettuato lo scudo.

Il Fisco non può procedere alla rettifica dei redditi in base al redditometro se il contribuente dimostra che la maggior capacità di spesa deriva dall’utilizzo delle somme rimpatriate.

Escluse azioni di responsabilità verso i soci di società che effettuano lo scudo da parte di altri soci ignari dell’esistenza di somme all’estero provenienti dall’attività dell’impresa. Sul riciclaggio meno rischi per gli operatori.
© 2022 Studio Ferro | P.IVA IT02527460246 | Tel. 049.7968933 | Fax 049.7968999 | E-Mail info@ferrostudio.it | Tutti i diritti sono riservati. Riproduzione vietata. | Privacy | Credits | Portale Studio »