»   Area Informativa / Newsletter / Anno 2014 / Newsletter n. 14/2014 / Conversione in legge Decret...

Conversione in legge Decreto Renzi
Lunedì 23 Giugno 2014 - FONTE: Il Sole 24 Ore

Si propone una sintesi dei principali provvedimenti previsti dal D.L. 66/2014: - Bonus Irpef: è prevista la corresponsione del bonus da 80 euro mensili in busta paga per i contribuenti che percepiscono un reddito complessivo fino a 24.000 euro. Tale importo, corrisposto “a scalare” fino ai redditi pari a 26.000 euro, non concorre all’aumento del reddito, viene riconosciuto automaticamente dal sostituto d’imposta ed è esente da tassazione. - Tassazione rendite finanziarie: dal 1.07.2014 entrerà in vigore l’aumento, dal 20% al 26%, dell’aliquota sui proventi di natura finanziaria. Tale novità riguarderà solo i soggetti che non detengono attività finanziarie nell’esercizio d’impresa, quindi: privati, enti non commerciali, società semplici e soggetti privi di una stabile organizzazione in Italia. - Irap: viene introdotta una riduzione dal 3,90% al 3,50% dell’aliquota Irap per le imprese industriali e commerciali ed i professionisti. Le imprese agricole fruiranno di un’aliquota ridotta all’1,70%. A partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.2014, le attività di produzione di energia elettrica e di calore da parte di aziende agricole non sono più rientranti nel reddito agrario; il reddito sarà determinato forfetariamente nella misura del 25% dei corrispettivi soggetti a registrazione ai fini Iva. - Accertamento: i debitori decaduti dalle rateazioni di Equitalia al 22.06.2013 possono essere ammessi nuovamente alla rateazione tramite un’istanza da presentare entro fine luglio. Il nuovo piano non potrà eccedere le 72 rate mensili e non sarà prorogabile.
© 2021 Studio Ferro | P.IVA IT02527460246 | Tel. 049.7968933 | Fax 049.7968999 | E-Mail info@ferrostudio.it | Tutti i diritti sono riservati. Riproduzione vietata. | Privacy | Credits | Portale Studio »